Appello della "Campagna di pressione alle banche armate"

IN DIFESA DELLA LEGGE 185/'90
DALL'11 SETTEMBRE RIPRENDE
L'OPERAZIONE "BANCHE TRASPARENTI"

(Archivio: Foto Video)

RIDATECI L'ELENCO DELLE "BANCHE ARMATE"!

Appello a tutte le associazioni, i gruppi e i singoli cittadini a continuare a PARTIRE DALL'11 SETTEMBRE (sic!), quando tornerà nelle commissioni del Senato, la pressione in difesa della Legge 185/'90 e ad organizzare iniziative nonviolente perchè le banche siano davvero trasparenti: diffondiamo l'OPERAZIONE BANCHE TRASPARENTI!

Dopo la votazione alla Camera, l'11 settembre tornerà nelle Commissioni Esteri e Difesa del Senato il Disegno di Legge 1547 (già Atto Camera 1927) che apporterà pesanti modifiche alla legge 185/90: una legge che ha garantito in questi anni il controllo da parte del parlamento e della società civile sul commercio di armi italiane.
Ci uniamo all'appello degli organizzatori della Campagna “Contro i mercanti di armi: Difendiamo la 185” affinchè le istanze di controllo e trasparenza garantite dalla 185 e richieste a gran voce da tante realtà del mondo delle associazioni, dei missionari, dei lavoratori e delle organizzazioni pacifiste trovino ascolto da parte delle forze politiche della maggioranza di governo.

Stante le modifiche previste, tre dati imprescindibili per la "Campagna di pressione alle banche armate" verranno sottratti al controllo del parlamento: il valore delle coproduzioni, la notifica delle banche d'appoggio per l'export di armi e la trasparenza delle transazioni finanziarie.

La "Campagna di pressione alle banche armate" chiede che questi controlli vengano reintrodotti sia in fase autorizzatoria per tutte le operazioni di export di componenti di sistemi d'arma, sia nella Relazione che il Presidente del Consiglio deve presentare annualmente al parlamento. Invitiamo tutte le associazioni, i gruppi e i singoli cittadini a continuare la pressione presso i parlamentari e ad organizzare a partire dall'11 settembre iniziative nonviolente perchè le banche siano davvero trasparenti con l'OPERAZIONE BANCHE TRASPARENTI. Ciò significa:

1. Identificare le filiali locali delle banche che in questi anni sono apparse nella lista della Relazione al Parlamento per aver svolto operazioni di appoggio al commercio di armi italiane (trovate tutti i dati in questo sito).

2. Preparare un volantino con tutti i dati che riguardano tali banche e che spieghi "l'operazione banche trasparenti" e le modifiche alla Legge 185.

3. Munirsi di "tuta da lavoro", spazzoloni, stracci, secchi, vetril, cavalletti di "lavori in corso"....

4. Fare un bliz davanti a queste banche e DOPO che uno di voi è entrato e ha comunicato l'iniziativa al direttore (per fargli capire che non siete mascherati per fare... una rapina) cominciare un'opera di (finta) pulizia dei vetri, marciapiedi davanti alle banche (ma senza toccarli.. potrebbero reagire!).

5. Dare ai passanti un volantino con i dati tratti dalle Relazioni Parlamentari (sulle operazioni di appoggio di tutte le vostre banche locali -attenti a non creare "concorrenza sleale" riportando i dati solo di alcune e non di altre) e aggiungere che con il nuovo DDL 1547 tutti questi dati verrano a sparire (per cui le banche torneranno sporchissime!)

L'operazione è stata fatta da vari gruppi locali della Rete di Lilliput e dal Brescia Social Forum in occasione di Disarmiamo Exa 2002 (trovate il resoconto e le foto sul sito di Disarmiamo Exa 2002 ).

Campagna di pressione alle banche armate
Giorgio Beretta
MISSIONE OGGI